Album di guerra

Album di guerra
I Partigiani del Battaglione "Prealpi" a Gemona

sabato 24 agosto 2013

Ricordate a Lauco la figura di Barba Livio e l'esperienza del Btg. Carnia

Resistenza, il ricordo di Romano Zoffo

Vinaio negli anni '40
LAUCO Organizzata dalla Pro loco, in collaborazione con la Casa del Popolo e con il patrocinio del Comune, si è tenuta a Lauco una serata sulla Resistenza in Carnia. L’altopiano, zona centrale e strategica, ha visto a Salvins di Vinaio la sede del comando del battaglione Carnia della formazione Osoppo, guidato, fino al settembre 1944, dal comandante di origini carniche Romano Zoffo, conosciuto come Barba Livio. La sua figura è stata tratteggiata da Laura Matelda Puppini: ufficiale dell’Esercito, reduce dalla Croazia ove aveva combattuto con gli italiani occupanti, viene descritto come uomo severo ma anche come uomo giusto e metodico. Attento e sensibile alle esigenze individuali degli osovani, promosse pure, con il sacerdote di Vinaio don Francesco Zaccomer, il taglio di un bosco comunale per poter distribuire alle povere famiglie locali la terra da coltivare. Per questo fu accusato di essere comunista, mentre era un cattolico e di idee vicine a quelle del Partito d’Azione e al Socialismo riformista. In seguito fu nominato comandante della Brigata Osoppo - Carnia, ma fu inviato nell’ottobre 1944 alla prima brigata guidata da Bolla (Francesco De Gregori) in val Resia. Durante una operazione di guerra a Tarcento, chiese la resa del presidio cosacco. Ma venne catturato, seviziato e ucciso a villa Orter. Ricordati pure Tranquillo De Caneva, Gino Beorchia, i sacerdoti don Zaccomer, don Giulio Mentil e don Giovanni Pascolini. Presente alla serata anche Romano Marchetti. (g.g.)

Foto giovanile di Romano Zoffo


domenica 18 agosto 2013

A.P.O. e ANPI ricordano le vicende del Gemonese e i caduti nella Lotta di Liberazione

A Gemona del Friuli: 68^ festa di Ledis in ricordo dei 53 gemonesi caduti nella Lotta di Liberazione

 
 
 
 
L'A.P.O. in collaborazione con il Comune di Gemona e l'ANPI di Gemona - Venzone 
 
organizza la 68^ festa di Ledis
 
PROGRAMMA:
 
Sabato 24 agosto 2013
Ore 17,30
A Gemona del Friuli
presso la Ex Chiesa di San Michele
“la resistenza nel gemonese”
Relatori: Pieri Stefanutti e Lodovico Copetti
Presenta: Roberto Volpetti, Vice Presidente A.P.O.
 
Domenica 25 agosto 2013
Ore 11,00
Santa messa presso la Chiesetta di Ledis
Saluto del Sindaco di Gemona del Friuli
Saluto del rappresentante dell’ANPI
Intervento commemorativo del Presidente
dell’Associazione Partigiani Osoppo Friuli
Ore 12,30
Momento conviviale e di festa
a cura del Comitato “Borg di Taviele”



martedì 13 agosto 2013

Andarsene, tornare, combattere... un concerto lunedì 19 a Gemona

A Gemona del Friuli: canti di Emigrazione e di Resistenza

CONCERTO SUI TEMI DELL’EMIGRAZIONE E DELLA RESISTENZA
con Sara Modigliani e Felice Zaccheo

“Via un zovin:/da quasi ogni famea /[…] / Chei ch’a tornin: / deventin partigjans”.
Questi versi di Leonardo Zanier (Da ogni famea, 1976) sintetizzano con singolare forza la duplice tematica attorno a cui si articola un evento che avrà come protagonisti due musicisti di eccezionale livello: Sara Modigliani (cantante) e Felice Zaccheo (chitarrista). I due artisti  - e musicologi - offrono questa serata ai gemonesi dopo alcune esibizioni nell’ambito della rassegna “Carniarmonie”. Il concerto, che avrà luogo lunedì 19 agosto, a Gemona, dalle ore 20.30, nell’auditorium di San Michele (Largo Porta Udine), proporrà un repertorio di canti dell'emigrazione e della Resistenza italiana.

L'iniziativa - promossa dalla sezione A.N.P.I. di Gemona-Venzone, sostenuta dalle Associazioni A.P.O.,Ecomuseo delle Acque del Gemonese e AUSER Volontariato Alto Friuli e  patrocinata dal Comune -, anche se autonoma nell’ideazione, si connette tematicamente alle iniziative dedicate alla Resistenza che si svolgeranno a Gemona nell’ultima decade di agosto.

NOTE SUI MUSICISTI

Sara Modigliani  ha iniziato l’attività di studio della musica contadina e popolare italiana negli anni ’70, collaborando con esperti etnomusicologi dell’Università di Roma e con personalità come Giovanna Marini, Diego Carpitella, Alessandro Portelli. Grazie a questa attività ha acquisito esperienza nelle tecniche di canto contadino e nei modi della tradizione musicale a trasmissione orale. Assieme ad altri musicisti ha fondato il gruppo denominato “Il Canzoniere del Lazio”, che, con concerti di rilevanza nazionale, ha diffuso e rielaborato la musica folk.

Felice Zaccheo è uno dei migliori mandolinisti e chitarristi nel panorama attuale della musica per corda e plettro. Nel campo della musica classica, fa parte dell’ “Ensemble Mereuer”, un gruppo che propone un repertorio, dedicato agli strumenti a plettro, che va dal Settecento ai giorni nostri. Negli ultimi anni si è dedicato con passione all’accompagnamento della musica popolare, in particolare del centro-Italia e del sud. Suona anche la chitarra elettrica in formazioni di musica folck-rock nordamericana.

lunedì 5 agosto 2013

Lauco, incontro sul Btg. Carnia e l'esperienza di Salvìns

La Pro Loco Comune di Lauco e la Società Casa del Popolo

         Con il patrocinio del Comune di Lauco,

            ORGANIZZANO UN INCONTRO intitolato:

     “LA RESISTENZA IN CARNIA: 
        L ’ALTOPIANO DI LAUCO – 
         SALVINS DI VINAIO ED IL 
MITICO BATTAGLIONE CARNIA ” 


L'incontro avrà luogo
                 VENERDI’9 AGOSTO 2013 
                             alle ore 20,30 
                 presso la sala polifunzionale 
                della Casa del Popolo - Lauco 

            Condurrà l’incontro Laura Matelda PUPPINI
                Sarà presente Romano MARCHETTI

         

                            Ingresso libero

                        seguirà bicchierata e dolci fatti in casa


Lettori fissi